18/12/2002 | segnalazione | PDF | stampare | 

Böser Bund nell'Oberland bernese

Le autorità definirono Böser Bund ("lega malvagia") il patto stipulato a Aeschi bei Spiez (2.5.1445) fra tre Landsgemeinden dell'Oberland (Aeschi, alto e basso Simmental), Saanen (legata a Berna da un trattato di comborghesia), il borgo di Unterseen e i sudditi del convento di Interlaken. La sollevazione di questi ultimi (1445) e la congiura di Brienz (1446-51) costituiscono la rivolta contadina più importante del XV sec. nell'Oberland bernese, le cui cause sono da ricercare nelle leve militari e nei tributi imposti da Berna nell'ambito della sua politica confederale (Vecchia guerra di Zurigo). Il Böser Bund, la cui durata prevista era di 21 anni, contemplava la riunione di una Landsgemeinde annuale a Aeschi che avrebbe dovuto fungere da istanza arbitrale e di controllo fra com. e autorità. Berna rinunciò a intervenire militarmente e si sottomise agli arbitrati fed., che imposero lo scioglimento della lega (1446) e permisero di raggiungere un compromesso con Saanen (1451).


Bibliografia
– P. Bierbrauer, Freiheit und Gemeinde im Berner Oberland, 1300-1700, 1991, 170-177

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe