14/03/2005 | segnalazione | PDF | stampare | 

Cannstatt, udienza di

A C., antico castrum romano (oggi quartiere di Stoccarda) e uno dei capoluoghi del ducato merovingio di Alemannia, venne siglato nel 746 il tramonto di tale ducato. Il maggiordomo carolingio Carlomanno convocò in quell'anno un'assemblea e vi fece uccidere la maggioranza dei principes alemanni che avevano partecipato alla rivolta del duca Teodobaldo e di Odilone, duca di Baviera. Non è chiaro se le truppe alemanne furono vinte con l'astuzia o se avvenne uno scontro vero e proprio, seguito poi da un regolare giudizio; certo è invece che a C. i Carolingi sottomisero definitivamente l'antica nobiltà alemanna. Beata e la sua stirpe poterono sottrarre le loro terre all'intervento franco consegnandole all'abbazia di San Gallo.


Bibliografia
– H. Schnyder, Die Gründung des Klosters Luzern, 1, 1978, 291-303
LexMA, 2, 1436 sg.
Die Alamannen, cat. mostra Zurigo, 1997, 207 sg.

Autrice/Autore: Ernst Tremp / vfe