17/05/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Bellwald

Com. VS, distr. Goms. Insediamento sparso situato su un'altura fra la valle del Rodano e il Fieschertal, comprendente il villaggio di B. e le frazioni di Ried, Eggen, Bodmen e FŘrgangen. Il nome (1273: Beliwalt; 1293: Belwalt) design˛ dapprima il monte e solo in seguito l'abitato principale (1374: Zblattun). Pop: 266 ab. nel 1850, 285 nel 1900, 265 nel 1950, 310 nel 1990. Nel 1384 le frazioni adottarono uno statuto com. (Bauernzunft) ed emanarono norme per lo sfruttamento dei corsi d'acqua (1371 e 1436), dell'alpe di Richinen (1499) e sulla cittadinanza (1555). Nel XIV sec. nella zona esistevano proprietÓ appartenenti alla fam. nobile dei von Raron; Ŕ inoltre attestato il versamento di censi al vescovo di Sion da parte dei contadini. Con il Fieschertal il villaggio formava uno dei nove "quartieri" della decania del Goms. Fino al 1697 gli ab. fecero capo alla parrocchia di Ernen. Con la costruzione della chiesa delle Sette Gioie di Maria, B. divenne una parrocchia autonoma, ma il diritto di collazione rimase fino al 1884 all'antica chiesa matrice; la frazione di FŘrgangen continu˛ a dipendere da Ernen e fu annessa alla parrocchia di B. solo nel 1963. L'economia si bas˛ per sec. esclusivamente sull'agricoltura. La costruzione della ferrovia (stazione di FŘrgangen, 1915) e, in seguito, della funivia (1956) e della strada (1962) hanno dato origine a uno sviluppo turistico frenetico: nel 2002 gli impianti di risalita erano sei, gli appartamenti di vacanza 1200 e i letti 4300.


Bibliografia
MAS VS, 2, 1979, 290-347
Bellwald, 19932

Autrice/Autore: Philipp Kalbermatter / vfe