Gagnebin

Fam. di Renan (BE), probabilmente originaria di Neuchâtel, menz. dall'inizio del XV sec. nella valle di Saint-Imier, allora appartenente al principato vescovile di Basilea. Durante l'ancien régime numerosi G. furono ambourgs (governatori) di Renan. Nel XVI sec. la fam. si suddivise in tre rami, i cui capostipiti furono i figli di Jehan Richard (menz. 1471-80). Il ramo di Ulrich si estinse già nel XVII sec. Gli esponenti del ramo di Claude, cittadini di Valangin (1727) e membri della comunità di La Chaux-de-Fonds (1728) sebbene residenti a La Ferrière, furono medici e chirurghi - come Abraham ( -> 1) e Daniel ( -> 2) - signori giustizieri, mercenari, orologiai e incisori; si estinsero nel 1908. La terza linea, che risale a Jehan ed è tuttora esistente, attorno alla metà del XVIII sec. si stabilì a Neuchâtel, di cui acquisì la cittadinanza nel 1783 con François-Louis (1758-1812), primo di una lunga serie di pastori rif. Nel XIX sec. questo ramo abbracciò la causa realista; Ferdinand-Henri (1816-1890), pastore, nonno di Elie ( -> 3) e Henri ( -> 4), dal 1856 risiedette ad Amsterdam. Tra gli esponenti di questa linea vi furono pure litografi, industriali, professori e medici.


Bibliografia
– B. Gagnebin, «Histoire de la famille Gagnebin», in Actes SJE, 1939, 95-160; 1940-1941, 89-130
Schweiz. Geschlechterbuch, 7, 748-754

Autrice/Autore: Marcel S. Jacquat / czu