Heutte, La

Ex comune BE, distretto Courtelary, circoscrizione amministrativa Giura bernese, dal 2015 forma con Péry il comune di Péry-La Heutte; (1393: Hütte; 1727: La Heutte). H. č situata in una stretta valle lungo l'antica strada romana tra Augusta Raurica (Augst) e Petinesca (com. Studen). Pop: 271 ab. nel 1850, 400 nel 1900, 344 nel 1950, 486 nel 1970, 431 nel 1980, 488 nel 2000. Un atto d'infeudazione della fam. d'Orsans menziona per la prima volta Zur Hütte nel 1370 e cita una Glas-Hütte (vetreria) come probabile centro all'origine del villaggio. H. faceva parte della signoria di Erguel (principato vescovile di Basilea). Come La Reuchenette, il villaggio dipendeva dalla giurisdizione (mairie) di Péry. Nel 1530 Bienne impose la Riforma alla parrocchia di Péry, alla quale H. fa capo ancora oggi. Nel corso del XVIII sec. frequenti conflitti opposero la giurisdizione (mairie) di Péry alla cittŕ di Bienne, che cercava di estendere la propria zona di influenza. Verso il 1370 č segnalata una vetreria a Vanne, luogo situato a nord dell'odierno villaggio. Un'altra vetreria, posta nella valle e fondata da un gruppo di vetrai attivi a Court e Gänsbrunnen, č menz. dalla fine del XV all'inizio del XVII sec. Tra il 1650 e il 1750 fu costruita la parte inferiore del villaggio, che ospitava una fiorente produzione di vasellame e un grande mulino sulle rive della Suze. Un com. patriziale esisteva dal XVII sec., mentre il com. politico fu istituito nel 1798. La prima scuola fu costruita nel 1839. La fermata ferroviaria in funzione dal 1876 favorě l'insediamento dell'industria orologiera nel villaggio: la fabbrica Ammann utilizzň lo stabile del mulino Bendit (dal 1878) e fu sostituita da Urania Watch Co (1895) e poi dalla trafileria Weber (1938). Dal 1950 al 1974, periodo di alta congiuntura, H. contň inoltre numerosi piccoli atelier di orologeria. Una fabbrica di calce e cemento fu attiva dal 1917 al 1936. L'apertura del tratto autostradale dell'A16 per Bienne (1985) ha contribuito a trasformare H. in un villaggio dormitorio. Nel 1995 sono state rinvenute una decina di impronte tridattili di dinosauro.


Bibliografia
– K. Trösch, Si La Heutte m'était conté, [1987]
– B. Romy, Le meunier, l'horloger, l'électricien, 2004, 122-125

Autrice/Autore: Anne Beuchat-Bessire / frm