06/09/2004 | segnalazione | PDF | stampare | 

Eggerberg

Com. VS, distr. Briga; (1307: Eccun). Insediamento sparso sul pendio a nord della valle del Rodano presso Visp, comprendente le frazioni di Mühlackern, Wirmschland, Berg, Eggen e l'insediamento estivo di Finnen. Pop: 153 ab. nel 1802, 217 nel 1850, 241 nel 1860, 197 nel 1870, 224 nel 1900, 622 nel 1910 (costruzione della ferrovia del Lötschberg), 262 nel 1920, 344 nel 1950, 382 nel 2000. Nel tardo ME la giustizia fu amministrata temporaneamente dalle fam. d'Ornavasso e von Raron. Nel 1312 è attestata la communitas di E., che faceva parte della circoscrizione (detta Gumper) di Rischinen della decania di Briga. Nel 1658 si procedette alla costruzione della casa com. a Berg. Sul piano religioso E. fece parte, al più tardi dal 1221, della parrocchia di Naters e dal 1642 di quella di Glis; dal 1329 le frazioni situate al di sotto del canale d'irrigazione Laldneri furono assegnate alla parrocchia di Visp. Nel 1789 il com. formava un rettorato, nel 1863 venne costruita la chiesa di S. Giuseppe e nel 1902 istituita una propria parrocchia. Nel 1854 Finnen passò a E. La stazione ferroviaria della BLS (1926) e il raccordo autostradale (1961-76) sono stati costruiti relativamente tardi. Nel 1957 il com., prevalentemente agricolo, avviò la ricomposizione parcellare. Nel 2000 i pendolari in uscita erano i tre quarti della pop. attiva; tra di loro, numerosi i cosiddetti contadini-operai, impiegati negli stabilimenti della Lonza nella vicina Visp e contemporaneamente allevatori di pecore.


Bibliografia
Brig-Glis, 1977
– K. In-Albon, 75 Jahre Pfarrei Eggerberg, 1902-1977, 1977
– T. Antonietti, Eggerberg und sein Triel, 1988

Autrice/Autore: Philipp Kalbermatter / sma