Treycovagnes

Com. VD, distr. Jura-Nord vaudois; (1228: Trescovanes). Situato tra Yverdon-les-Bains e Orbe, comprende il villaggio strada di T. e le frazioni di Le Châtelard e Les Uttins. Pop: 7 fuochi nel 1416, 4 nel 1453, 86 ab. nel 1803, 160 nel 1850, 185 nel 1900, 194 nel 1950, 458 nel 2000. A T. è stata rinvenuta una pietra miliare di Settimio Severo (197-211), che in origine forse sorgeva tra Mathod e Boscéaz. Dipendente dalla signoria di Grandson nel ME, la località fece parte del baliaggio (1536-1798) e poi del distr. (1798-2006) di Yverdon. Parrocchia autonoma fino al 1516, divenne in seguito filiale di Yverdon. La chiesa di S. Giovanni Battista fu demolita durante la Riforma e al suo posto venne costruita la scuola. Fino alla metà del XX sec. furono sfruttate torbiere e una cava di calcare rossastro a Le Châtelard. La cooperativa lattiera fu attiva dal 1922 al 2009. Lavori di drenaggio e bonifica permisero l'estensione dell'orticoltura. Dagli anni 1980-90 il com. conobbe uno sviluppo residenziale; nel 2000 i pendolari in uscita costituivano l'84% della pop. attiva. Dal 2007 T. fa parte dell'agglomerato urbano di Yverdon-les-Bains.


Bibliografia
– L. Michaud, Yverdon à travers son passé, 1969
– H. Hertig, L. Vuille, Yverdon et son district raconté par la carte postale (1895-1925), 1982

Autrice/Autore: Philippe Heubi / luc