11/08/2010 | segnalazione | PDF | stampare | 

Oppens

Com. VD, distr. Gros-de-Vaud; (1160/1164: Opens). Discosto dagli assi stradali, comprende O., sulla riva sinistra del Sauteruz, e la frazione di La Tuilière, sulla riva destra. Pop: 148 ab. nel 1803, 268 nel 1850, 257 nel 1900, 149 nel 1950, 120 nel 1970, 170 nel 2000. Nella località detta En Murgis sono stati rinvenuti resti di mura di epoca romana. Nel ME O. appartenne alla signoria di Bioley-Magnoux; sotto il dominio bernese (1536-1798) passò al baliaggio di Yverdon e poi al distr. omonimo (1798-2006). Nel 1473 fu eretta una cappella dedicata ai SS. Fabiano e Sebastiano. ll villaggio dipese dalla parrocchia di Orzens poi, con la Riforma, da quella di Cronay. Le acque del Sauteruz fornivano energia a un mulino e una segheria; una fabbrica di laterizi, attiva dal 1717 al 1898, ha dato il nome alla frazione del com. A O. si trovava una cooperativa casearia (1883). O. è rimasto un villaggio dedito all'agricoltura e all'allevamento: nel 2005 il settore primario forniva ancora il 66% degli impieghi. Nel 2000 più della metà della pop. attiva era composta da pendolari in uscita, in particolare verso Yverdon-les-Bains. Dal 2008 la Tuilière ospita il Centro di competenza forestale e boschiva, cui aderiscono 26 com., volto alla gestione forestale e alla tutela dei posti di lavoro locali.


Bibliografia
– G. Nicolas, V. van Ruymbeke, Essai de monographie comparée de deux villages du canton de Vaud, 1965
– B. Pitton, Oppens, 1991

Autrice/Autore: Philippe Heubi / lor