22/03/2004 | segnalazione | PDF | stampare | 

Cortébert

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. BE, distr. Courtelary; (1178: Cortaibert). Comprende le frazioni di Prés de C. e la sua scuola di montagna. Pop: 90 ab. ca. nel 1460, 230 nel 1801, 326 nel 1850, 652 nel 1870, 793 nel 1900, 750 nel 1950, 634 nel 1980, 714 nel 2000. Nel 1179 i capitoli di Saint-Imier e di Moutier-Grandval possedevano beni a C. La località faceva parte della signoria dell'Erguel (principato vescovile di Basilea). Nel 1530 Bienne impose la Riforma alla parrocchia di Corgémont, da cui dipendeva C. Villaggio a vocazione agricola e artigianale (mulini) fino alla metà del XIX sec., il nucleo del com. è caratterizzato da abitazioni del XVI-XIX sec. Il com. patriziale si separò dal com. politico nel 1854. Nel 1865 l'apertura della manifattura orologiera Raiguel Juillard et Cie, in seguito Cortébert Watch & Co, modificò profondamente le strutture sociali ed economiche di C. Nel 1872 fu costruita una scuola, di imponenti dimensioni (nel 1959 l'edificio venne distrutto, con gli archivi com., da un incendio); la stazione ferroviaria risale al 1874, la cappella prot. al 1902. Nel 1938 venne costruita la stazione di pompaggio dell'acqua che alimenta la piana delle Franches-Montagnes. Dopo il 1930, C. fu colpito dalle crisi dell'industria orologiera e nel 1962 la Cortébert Watch dovette chiudere. Negli anni 1990-2000 si è sviluppato a ovest del villaggio un nuovo quartiere industriale e commerciale.


Bibliografia
– F. Geiser, Cortébert, 1981
– F. Geiser, «Vie et mort d'une haute école entre 1872 et 1959», in Mosaïque d'Erguël, 1999, 175-181

Autrice/Autore: Anne Beuchat-Bessire / mfe