21/11/2001 | segnalazione | PDF | stampare
No 2

Austria, Andrea d'

nascita 15.6.1558 Burg Bresnitz (Boemia),morte 12.11.1600 Roma. Figlio di Ferdinando II, arciduca nonché reggente del Tirolo e dell'Austria anteriore, e di Philippine Welser. Avviato dal padre alla carriera ecclesiastica dopo che gli era stata impartita un'istruzione conforme al suo rango, nel 1576 fu nominato cardinale da Gregorio XIII. Iscritto all'Univ. di Siena (1577), nel 1580 ottenne il protettorato cardinalizio per le province ereditarie austriache, divenendo coadiutore a Bressanone. Nel 1589, con l'appoggio dei Conf. e dopo ardue trattative preliminari, fu nominato successore del vescovo dimissionario di Costanza, Mark Sittich von Hohenems. I suoi numerosi incarichi - governatore delle province ereditarie dell'Austria superiore e anteriore dal 1579 nonché governatore in Alsazia, Brisgovia, nella Foresta Nera e nell'Austria anteriore nel 1593 - gli impedirono di risiedere stabilmente a Costanza, come aveva promesso di fare al momento della nomina; tuttavia si impegnò con vigore e tenacia per imporre e delimitare chiaramente i diritti vescovili nei confronti del potere secolare (diritti di patronato e di convalida delle nomine, di amministrazione dei beni ecclesiastici, regolamentazione dei giorni festivi) secondo quanto stabilito dai decreti tridentini. Con il sostegno del vicario generale Johann Pistorius e del vescovo suffraganeo Balthasar Wurer varò inoltre una riforma dell'amministrazione del capitolo e della diocesi. Nel 1593 dispose che venisse riordinato l'archivio abbaziale e istituì un consiglio di gabinetto per l'amministrazione delle finanze diocesane; nel 1594 creò il Collegio consiliare ecclesiastico, cui affidò l'amministrazione della diocesi. Per imporre l'uso unitario dei più importanti testi liturgici su tutto il territorio diocesano decise l'attuazione di una revisione del rituale (1597), del breviario (1599) e del messale (pubblicato postumo nel 1603). Sul piano politico riuscì a garantirsi una posizione influente nell'ambito degli Stati generali catt. dell'Impero.


Bibliografia
HS, I/2, 412-418

Autrice/Autore: Herbert Frey / vfe