01/04/2010 | segnalazione | PDF | stampare | 

Cuarny

Com. VD, distr. Yverdon dal 1798; (1174: Quarnie). Situato a est di Yverdon, comprende il villaggio strada, la tenuta di Fignerolles e, dal 1964, la località di La Grand-Fin, fino ad allora appartenente al com. di Pomy. Pop: 182 ab. nel 1764, 292 nel 1850, 263 nel 1900, 203 nel 1950, 150 nel 1980, 171 nel 2000. Scavi recenti, iniziati nel 1993, hanno portato alla luce una serie di costruzioni risalenti al periodo che va dal Bronzo antico al VI sec. d.C. (tra cui un insediamento della cultura di La Tène) e opere idrauliche (tra cui una canalizzazione galloromana). Nel ME l'abbazia di Montheron possedeva nella regione numerosi beni, fra cui la parte alta del villaggio di C. e Fignerolles; la parte orientale del villaggio dipendeva invece dalla castellania di Saint-Martin. Durante il regime bernese C. dipese dal baliaggio e dalla castellania di Yverdon. Il com. era gestito dall'assemblea della comunità. La cappella dedicata a S. Lorenzo (menz. dal 1325) era succursale della parrocchia di Yverdon e lo rimase anche dopo l'introduzione della Riforma. Nel 1664 divenne succursale della nuova parrocchia di Pomy. L'edificio attuale risale al 1763. Nel 1802, durante l'insurrezione dei Bourla-Papey, diversi titoli depositati nella canonica di Pomy furono sequestrati e distrutti. La scuola costruita nel 1935 sostituì la vecchia aula scolastica sistemata nella casa com. dalla fine del XVIII sec. Tra il 1974 e il 1975 furono eseguite trivellazioni per la ricerca di giacimenti petroliferi.


Bibliografia
– M. Grandjean, Les temples vaudois, 1988, 229 sg.
– «Chronique archéologique», in RHV, 1995, 413-416; 1996, 298-300

Autrice/Autore: Philippe Heubi / czu