• <b>Centri commerciali</b><br>Manifesto del 1973 per uno dei primi grandi centri commerciali nei pressi di Zurigo, inaugurato nel 1970 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).

Centri commerciali

Con il termine centri commerciali (anche Shopping center) si intende la riunione sotto il medesimo tetto di diversi negozi di vendita al dettaglio (Commercio al dettaglio) e supermercati, di grandezza non chiaramente definita e in parte in concorrenza fra loro. Nel 1995 in Svizzera i centri commerciali con una superficie di vendita di 20'000 m2 erano solo dieci; se si prendevano in considerazione anche quelli più piccoli (almeno 5000 m2), il totale ammontava a 70; nel loro insieme questi centri realizzarono nel 1995 il 10% ca. del fatturato complessivo del commercio al dettaglio sviz.

<b>Centri commerciali</b><br>Manifesto del 1973 per uno dei primi grandi centri commerciali nei pressi di Zurigo, inaugurato nel 1970 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).<BR/>
Manifesto del 1973 per uno dei primi grandi centri commerciali nei pressi di Zurigo, inaugurato nel 1970 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
(...)

In Svizzera il modello di centro commerciale, originario degli Stati Uniti, fu discusso a partire dal 1950 ca., e i primi progetti furono elaborati nel decennio 1960-70. Il primo grande centro commerciale fu aperto a Spreitenbach presso Zurigo nel 1970; tre anni dopo ne esistevano già 15 e altri 18 erano in costruzione. I centri commerciali si concentravano nell'Altopiano centrale, densamente popolato, negli agglomerati urbani e lungo le grandi autostrade. Il loro sviluppo, rallentato dalla recessione del periodo 1974-75, ricevette un nuovo impulso nel decennio 1980-90, benché diversi osservatori già allora ritenessero esaurito il potenziale dei luoghi idonei alla costruzione. La ripresa delle formazioni di agglomerazioni e la crescente motorizzazione diedero nuovo slancio alla crescita. Allo stesso tempo il collegamento dei centri commerciali con il traffico individuale motorizzato, e la trasformazione su vasta scala del paesaggio sono stati oggetto di critiche sul piano ecologico e della pianificazione del territorio. I nuovi progetti hanno suscitato le resistenze anche negli ambienti professionali e presso i dettaglianti dei centri delle località, che temevano la concorrenza. Alcune critiche di orientamento sociale sottolineano il pericolo di un mancato approvvigionamento di parti della pop. non motorizzate residenti in com. e in quartieri periferici. A partire dalla metà degli anni '70 alcuni cant. (ad esempio Basilea Campagna) hanno stabilito linee direttive che hanno bocciato progetti di centri commerciali. Il Tribunale fed. ha tutelato a più riprese il diritto della collettività pubblica di intervenire sulla pianificazione del territorio per garantire l'approvvigionamento e mantenere vitali i centri delle località.


Archivi
– Sozarch
– SWA
Bibliografia
– B. Curti, Aspekte der Standortbestimmung von Einkaufszentren, 1971
– U. Wienke, Shopping Center oder Ortszentren, 1974
– R. H. Beck, Der Konsument zwischen Shopping-Center und innerstädtischem Geschäftszentrum, 1978
– J.-D. Blanc, Wachstum und Wachstumsbewältigung im Kanton Basel-Landschaft, 1996

Autrice/Autore: Mario König / rtu