Wynigen

Com. BE, distr. Burgdorf, circoscrizione amministrativa Emmental; (1185: Winingen). Vasto com., comprende i villaggi di W. e Bickigen-Schwanden nel fondovalle e le frazioni di Rüedisbach, Kappelen, Mistelberg, Ferrenberg, Breitenegg e Brechershäusern e fattorie isolate o a gruppi in collina, a un'altitudine compresa tra 500 e 849 m. Brechershäusern fu incorporata nel com. di W. nel 1887, Bickigen-Schwanden nel 1911 e l'exclave di Lünisberg fu ceduta al com. di Ursenbach nel 1889. Pop: 1550 ab. nel 1764, 2897 nel 1850, 3085 nel 1880, 2735 nel 1900, 2386 nel 1950, 1827 nel 1980, 2037 nel 2000.

Sono stati rinvenuti un tumulo della cultura di Hallstatt sul Füstlenberg, tombe della cultura di La Tène a Bickigen, un terrapieno preistorico a Heidenstatt e le fortezze medievali di Grimmenstein, Friesenberg e Schwanden. La zona, appartenente ai von Zähringen e dal 1218 ai von Kyburg, era compresa nell'officium (baliaggio) di Gutisberg (menz. 1261-63). Grazie alle loro fortezze, i ministeriali dei von Kyburg, fra cui i signori di W., i Fries von Friesenberg (XII-XIV sec.) e i von Grimmenstein (XIII-XIV sec.), controllavano i collegamenti fra Willisau e la regione dei fiumi Emme e Aar. I W., i Fries e i von Grimmenstein ottennero la cittadinanza di Berna nel XIII sec., i von Grimmenstein anche quella di Thun; tutti si estinsero nel XIV sec. Le loro fortezze erano già state acquisite in precedenza da altri ministeriali dei von Kyburg: Grimmenstein dai von Rohrmoos, Friesenberg dai von Mattstetten. Nella guerra di Burgdorf (1383-84) fra la città di Berna e i conti von Kyburg, questi ultimi persero i loro possedimenti a W.; Berna assediò le fortezze e distrusse Friesenberg e forse anche Schwanden, mentre Grimmenstein si arrese e fu assoggettata al dominio di Berna. Nel 1402 i von Kyburg dovettero vendere a Burgdorf la giurisdizione di Bickigen-Schwanden e a Petermann von Rohrmoos, residente a Grimmenstein, quella di W., con i beni comuni e i boschi di Hirseren, Kastel e Waldacker. Dal 1406 W. fu posto sotto l'autorità di Berna (baliaggio di Wangen). Nel XIV sec. numerosi ab. di W. erano borghesi esterni di Berna, ciononostante W. fu integrato nel distr. dei borghesi esterni di Burgdorf e qui sottoposto al versamento dei tributi. Nel 1497 Berna acquistò la signoria di W. con la fortezza di Grimmenstein, la bassa giurisdizione di W. come pure boschi e poderi e nel 1502 li sottomise all'autorità dello scoltetto di Burgdorf.

I diritti sulla chiesa di W. (menz. dal 1275, ricostruita all'inizio del XVI sec. e ristrutturata nel 1671) appartenevano ai von Kyburg, ma nel 1383 passarono al capitolo solettese di S. Orso, che incorporò la chiesa e nel 1539 la cedette a Berna con uno scambio. La cappella (1275: Cappell) del castello di Friesenberg, situata a Kappelen, era una chiesa privata con diritto di patronato, senza essere una filiale di W. Coincide forse con la cappella di S. Ulrico (cit. 1426-47), scomparsa dopo la Riforma.

Nel ME a W. si praticò l'avvicendamento triennale delle colture; il villaggio (salvo Bickigen e le fattorie isolate) godeva del diritto di pascolo nei boschi signorili (1502). Nel 1503 le comunità contadine di Wil, Alchenstorf e W. si spartirono i beni comuni, fissando così il confine occidentale del com. Secondo alcune sentenze del 1521 e del 1658 le autorità percepivano dei tributi per le recinzioni poste attorno ai beni comuni. Dopo dissodamenti nel Kastelwald (1520) e nell'Eichwald (1574), un terreno sul Mieschberg fu destinato all'avvicendamento nel 1627. Nel 1771-72 Tauner e contadini proprietari entrarono in conflitto per la spartizione dei beni comuni, che fu regolata definitivamente nel 1815. Tutte le grandi fattorie isolate dedite alla cerealicoltura e all'allevamento sono attestate fin dal XIII-XIV sec. L'artigianato era praticato talvolta su larga scala, come attesta l'organizzazione dei sarti dell'Alta Argovia nel 1578. Malgrado una favorevole situazione viaria lungo la strada Burgdorf-Langenthal e la stazione sulla linea ferroviaria Olten-Berna, aperta nel 1857, non si ebbe mai un vero e proprio sviluppo industriale a W. Le imprese lasciarono il com., quali l'officina meccanica Aebi o la fabbrica di biscotti trasferite risp. a Burgdorf e a Hindelbank, o furono chiuse, come un birrificio, una fabbrica di sidro e un caseificio specializzato in formaggi a pasta molle. La Cassa di risparmio e di credito, fondata nel 1930, esisteva ancora all'inizio del XXI sec. Nella zona collinare l'agricoltura si orientò verso l'economia lattiera con caseifici a Friesenberg, Breitenegg e W. Il com. comprendeva i circondari scolastici del villaggio di W. (con la scuola secondaria, aperta nel 1835), di Kappelen, di Mistelberg e di Rüedisbach; in seguito alla diminuzione del numero di allievi, dal 2007 la scuola è accentrata a W. e a Kappelen.


Bibliografia
– AA. VV., Bauinventar der Gemeinde Wynigen, [1989]
– AA. VV., 825 Jahre Wynigen, 2010

Autrice/Autore: Anne-Marie Dubler / vfe