Dully

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Com. VD, distr. Rolle dal 1798; (1238: Delui). Insediamento sparso situato su una piccola costa a strapiombo sul Lemano, con D. a ovest e la frazione di Saint-Bonnet a est. Pop: 119 ab. nel 1764, 180 nel 1850, 181 nel 1900, 127 nel 1950, 414 nel 2000. Sono state rinvenute una palafitta del Neolitico, pietre miliari romane e un'importante necropoli dell'alto ME. Nel ME la regione era suddivisa tra il signore di Mont-le-Vieux, il convento di Romainmôtier e le fam. nobili de Bursinel, de Senarclens e de D. Tra il XVII e il XVIII sec. la signoria passò in diverse mani, fra cui quelle della fam. de Gingins. Sotto il regime bernese D. fece parte del baliaggio di Morges. Sul piano religioso D. dipendeva dalla parrocchia di Bursinel, che con l'adesione alla Riforma divenne filiale di quella di Rolle. Il castello medievale fu restaurato nel 1884 in stile storicizzante. Villaggio agricolo e viticolo fino al 1960 ca., D. è divenuto un com. residenziale con quartieri di ville.


Bibliografia
ASSPA, 59, 1976, 274-276
– «Chronique archéologique», in RHV, 1980, 169 sg.
– G. Caspari, Le château à la langue bien pendue, 1990

Autrice/Autore: Germain Hausmann / czu