16/12/2010 | segnalazione | PDF | stampare | 

Henniez

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da immagini. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. VD, distr. Broye-Vully dal 2006, sulla riva destra della Broye, nelle vicinanze della frontiera friburghese; (1380: Ennyt; 1668: Ignie; 1781: Ingniez). Pop: 96 ab. nel 1764, 127 nel 1798, 298 nel 1850, 261 nel 1900, 296 nel 1950, 230 nel 2000. Situato nei pressi di Avenches e Granges-près-Marnand, H. era già conosciuto in epoca romana. Durante il ME il villaggio dipendeva dalla castellania episcopale di Lucens. Dal 1536 fu assoggettato a Berna e amministrato da un governatore e da un'assemblea della comunità. H. appartenne dapprima al distr. di Moudon (1798-1803), poi a quello di Payerne (1803-2006). Per tutto il ME e sotto il regime bernese fece parte della parrocchia di Granges-près-Marnand, oggi appartiene a quella di Granges et environs. Negli anni 1938-40 venne costruita una cappella. Nel 1510 viene menz. una fabbrica di laterizi, nel 1594 un mulino e nel 1761 una scuola. Il com. di H. è conosciuto per la sua fonte di acqua minerale: nel 1688 furono edificati i primi stabilimenti termali, nel 1766 si effettuarono le prime analisi delle acque e nel 1880 ca. si riorganizzarono i bagni, caduti in disuso dal decennio 1930-40. Nel 1905 fu fondata la prima fabbrica d'imbottigliamento di acqua minerale, cui seguirono (fino al 1930) vari altri stabilimenti. Dal 1978 esiste un'unica soc. di sfruttamento delle sorgenti, che costituisce al contempo un importante polo economico nella Broye.


Bibliografia
– R. Berger, L. Junod, Henniez, 1966
– L. Auberson, «Henniez, de la source guérisseuse à la mise en bouteilles industrielle», in A+A, 49, 1998, n. 1, 30-39

Autrice/Autore: Valérie Favez / ava