No 1

Fè, Alberto

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 1708/09 Viglio (oggi com. Collina d'Oro), morte 1778, catt., di Viglio. Figlio di Carlo, stuccatore e ingegnere, che lavorò alle fortificazioni di Pizzighettone (Lombardia) e probabilmente lo introdusse al mestiere. Architetto, ingegnere e costruttore, insieme al fratello Giuseppe (1741-1807) fu attivo in Lombardia durante la dominazione austriaca. I fratelli F. realizzarono numerose costruzioni soprattutto a Milano, tra cui spiccano la chiesa di S. Francesco Grande, il teatro della Canobiana, il teatro della Scala su disegno di Giuseppe Piermarini (1776-78) e il restauro della cupola di S. Ambrogio (1762-65). Numerose furono pure le opere di ingegneria realizzate dai F. nella regione lombarda: in particolare strade pubbliche, ponti, il naviglio da Paderno a Porto e altri lavori di carattere idraulico.


Bibliografia
– A. Crivelli, Artisti ticinesi in Italia, 1971, 106

Autrice/Autore: Eliana Perotti