No 1

Brenni, Carlo Enrico

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 8.1.1688 Salorino, morte 9.12.1745 Copenhagen, catt., di Salorino. Figlio di Giovanni Battista, stuccatore. Si formò probabilmente presso il padre, attivo soprattutto a Bamberga. La sua attività è attestata per la prima volta nel duomo di Amburgo, dove eseguì nel 1716 la lapide di Wilhelm von Ahlefeld. È cit. come "Brenno aus Hamburg" in documenti del 1721-22 relativi a lavori nel castello di Eutin presso Lubecca; nello stesso periodo entrò al servizio del re di Danimarca e fino alla morte detenne l'incarico di stuccatore di corte. Seppe adattarsi a gusti diversi, passando da stucchi plastici e ancora secenteschi (a Fredensborg e a Clausholm) a decorazioni a nastri e a volute (Bandelwerk, nel palazzo dell'Hermitage nei pressi di Copenaghen), per infine aderire al rococò franc. (a Frederiksdal).


Bibliografia
– Martinola, Inventario, 1, 490 sg.
DBI, 14, 147 sg.

Autrice/Autore: Lucia Pedrini Stanga