No 1

Bagutti, Giovanni Battista

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 14.10.1681 Rovio, morte dopo il 1730, catt., di Rovio. Figlio di Bernardo. Il suo operato quale stuccatore si svolse esclusivamente in Inghilterra, dove Ŕ attestato per la prima volta a partire dal 1709 nel castello di Howard (Yorkshire). Suo principale collaboratore fu Giuseppe Artari, di Arogno, con il quale lavor˛ per alcuni dei maggiori architetti attivi in Inghilterra: Giacomo Leoni, Francis Smith, Colen Campbell e James Gibbs; sotto la direzione di quest'ultimo, che nel suo Book of Architecture (1728) definý B. e Artari i migliori ornatisti mai giunti in Inghilterra, essi decorarono a Twickenham l'Octagon House (1720), a Londra St. Martin-in-the-Fields (1722-26) e St. Peter's in Vere Street (1723-24).


Bibliografia
– G. Beard, Stucco and Decorative Plasterwork in Europe, 1983
AKL, 6, 290 sg.

Autrice/Autore: Edoardo Agustoni