01/12/2011 | segnalazione | PDF | stampare

Sergey

Com. VD, distr. Jura-Nord vaudois, situato ai piedi del Mont Suchet; (1321: Sergeys). Pop: 3 fuochi nel 1550, 12 nel 1764, 65 ab. nel 1803, 119 nel 1850, 113 nel 1900, 102 nel 1950, 71 nel 1970, 108 nel 2000. Sono stati rinvenuti un tumulo della cultura di Hallstatt e probabili resti della strada romana Orbe-Besançon. Dal ME S. fece parte della signoria o terra di Les Clées. Il villaggio contava tre fuochi, che nel 1331 dipendevano dal signore di La Mothe, il canonico Hugues de Champvent. S. fu colpito duramente dalla peste del 1348, come dimostra il fatto che solo nel 1405 il forno com. (restaurato nel 1976) fu nuovamente concesso in affitto a Pierre detto Hermiteran e Amiet di S. da Jean Chalvin, commissario del conte di Savoia. L'amministrazione com. si costituì nel XVII sec. (il primo documento contabile risale al 1686, un Consiglio è menz. nel 1740). Sotto il dominio bernese (1536-1798) S. fece parte del baliaggio di Yverdon; fu poi integrato nel distr. di Orbe (1798-2006). La soc. di tiro, chiamata Abbadìa dei volontari, fu fondata nel 1803. Sul piano ecclesiastico S. fece capo alla parrocchia di Rances e, dal 2000, a quella di Ballaigues-Lignerolle. All'inizio del XXI sec. a S. vi erano una cava di ghiaia e una piccola zona industriale. Com. rurale (nel 2005 il settore primario forniva l'88% dei posti di lavoro; la cooperativa lattiera è stata rilevata dalla Nestlé), ha conosciuto uno sviluppo residenziale.


Bibliografia
– J.-J. Fiechter, Les abbayes vaudoises, 1991, 180

Autrice/Autore: Pierre-Yves Favez / frm