05/11/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Bretonnières

Com. VD, distr. Orbe dal 1798; (1154: Bretoneres). Pop: 16 fuochi nel 1529, 161 ab. nel 1764, 168 nel 1798, 231 nel 1850, 252 nel 1900, 281 nel 1920, 219 nel 1950, 171 nel 1990, 200 nel 2000. Un megalite, "fortificazioni" di difficile datazione e una strada romana sono le sole vestigia archeologiche. Il villaggio, situato ai piedi del Giura, nel ME dipese dal convento di Romainmôtier, che vi nominava un maior locale, e durante il regime bernese fece parte del baliaggio di Romainmôtier. La chiesa, le cui parti più antiche sono dell'XI-XII sec., custodisce quella che probabilmente è la più vecchia mensa eucaristica prot. La parrocchia è menz. dal 1228; dalla Riforma B. è una filiale di Romainmôtier. Benché attraversato dalla strada del passo di Jougne e dalla linea ferroviaria Losanna-Vallorbe-Francia (dal 1870), B. è rimasto un villaggio di campagna, dedito alla cerealicoltura fino al XIX sec. e poi all'allevamento. Salvo lo sfruttamento di una cava di ghiaia, il com. non offre numerosi posti di lavoro, il che costringe molti ab. a lavorare nell'industria regionale.


Bibliografia
– M. Grandjean, Les temples vaudois, 1988

Autrice/Autore: Germain Hausmann / pma