No 1

Cachod [Gachoud], Jacques

nascita 31.12.1657 Treyvaux,morte 30.8.1726 Istanbul, catt., di Treyvaux. Figlio di Jean-Blaise, notaio. Entr˛ nell'ordine dei gesuiti nel 1677 a Landsberg am Lech e nel 1690 fu ordinato sacerdote a Freising (alta Baviera). Dal 1690 al 1692 fu professore di logica a Neuburg presso Heidelberg e dal 1692 al 1695 di filosofia all'Univ. franc. di Friburgo in Brisgovia, dove in seguito e fino al 1697 si occup˛ della cura d'anime dei cittadini franc. Su richiesta del conte e cardinale ungherese Leopold Kollonitsch, nel 1697 partý missionario per l'Oriente, per assistere i prigionieri e gli schiavi galeotti di lingua ted.; assegnato alla missione gesuita di Istanbul, per il suo impegno pastorale e sociale divenne l'"apostolo dei prigioneri e degli schiavi", suscitando anche l'ammirazione dei Turchi. Le sue conoscenze linguistiche e le buone relazioni che stabilý con le autoritÓ turche gli conferirono influenza e prestigio anche in campo diplomatico, ad esempio presso gli inviati prot. di Inghilterra e Olanda. Fu pure attivo nell'apostolato presso gli Armeni, il che gli valse il titolo onorario di "apostolo degli Armeni". Morý mentre era impegnato nella cura di malati di peste.


Bibliografia
HS, VII, 75, 465
– F. Strobel, Schweizer Jesuitenlexikon, ms., 1986, 108

Autrice/Autore: Urban Fink / vfe