16/03/2010 | segnalazione | PDF | stampare | 

Mies

Com. VD, distr. Nyon; (1345: Miez). Villaggio lungo la strada tra Ginevra e Saint-Cergue, situato su un terrazzo sovrastante il lago di Ginevra. Pop: 16 fuochi nel 1633, 143 ab. nel 1803, 162 nel 1850, 223 nel 1900, 491 nel 1950, 908 nel 1980, 1499 nel 2000. Sono stati rinvenuti una stazione lacustre del Neolitico recente (nella località di Les Crénées), un masso erratico cuppellare (detto Pierre à Pény) e una necropoli altomedievale. La storia di M., cit. dal 1345, si è svolta in parallelo a quella della signoria di Coppet. La prima comunità di ab., attestata quale gruppo autonomo nel 1395, nel XV sec. tentò di affrancarsi dalla servitù. Nell'ancien régime M. faceva parte del baliaggio di Nyon (1536-1798). La cappella del 1518, presto abbandonata, faceva capo alla parrocchia di Commugny. Il villaggio dispone di una scuola comune con Tannay (1736); l'edificio scolastico fu realizzato da Maurice Braillard (1912). La stazione sulla linea ferroviaria Losanna-Ginevra (1858) fu aperta nel 1887. Il cantiere navale risale al 1905. Nel com. si trovano le riserve naturali di Gouille Marion (nel bosco di Veytay) e di Les Crénées. Com. un tempo dedito all'orticoltura, all'agricoltura e alla viticoltura, dalla fine della seconda guerra mondiale ha assunto carattere residenziale. Nel 2000 oltre la metà della pop. attiva lavorava a Ginevra.


Bibliografia
– B. Barbeau, Mies à l'écoute de son passé, 1993

Autrice/Autore: Germain Hausmann / cmu