Räber [Raeber]

Fam. di tipografi e librai originaria di Ebikon e attiva a Lucerna, il cui capostipite fu Hans ( -> 4). Nel 1825 i fratelli Aloys ( -> 3) e Heinrich, entrambi stampatori, fondarono a Lucerna una libreria e tipografia, la cui attivitā fu ampliata grazie all'acquisto della stamperia Anich nel 1832. La casa editrice di impronta catt.-conservatrice pubblicō la Luzerner Zeitung (1833-71), uscita come Vaterland esclusivamente presso R. (1871-1959), la Schweizerische Kirchenzeitung (1832-37, 1840-47 e dal 1900) e il Luzerner Kantonsblatt (dal 1879); stampō inoltre opere storiche. Dal 1964 al 1979 gli esponenti della fam. diressero anche una galleria d'arte. Gestite dalla quinta generazione la tipografia e le librerie furono vendute risp. nel 1991 e 2001, mentre la casa editrice restō di proprietā della fam. I R. annoverarono diversi politici cant., tra cui Alois ( -> 2), che rivestė anche la carica di Consigliere nazionale (1876-81).


Archivi
– AFam (proprietā privata)
– Archivio aziendale presso STALU
– Archivio della casa editrice presso ZHBL
Bibliografia
– AA. VV., Stammbaum der Familie Räber von Ebikon und Luzern, 1968
– F. Blaser, Die Luzerner Buchdrucker des 19. Jahrhunderts, 1974
161 Jahre in Luzern: Erste Firmengeschichte der Welt im Comic, 1986

Autrice/Autore: Markus Lischer / ggm