Cent'anni, guerra dei

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

La guerra dei Cent'anni che oppose i regni di Inghilterra e di Francia durò, con interruzioni, dal 1337 al 1453. I conflitti furono provocati dalla rivendicazione del trono franc. da parte del re inglese, dopo l'estinzione della dinastia capetingia, mentre il motivo economico centrale era il controllo delle Fiandre. Alla fine della guerra la corona inglese aveva perso tutti i suoi possedimenti sul continente, a eccezione di Calais, che poté conservare ancora fino al 1558.

Durante la guerra dei Cent'anni la Conf. passò da quattro a otto cant. Alcune operazioni belliche isolate si svolsero anche sul territorio della Svizzera attuale: ad esempio nel 1375, quando Enguerrand de Coucy e Yvo del Galles penetrarono con un esercito mercenario (Gugler) nella regione dell'Aar, dove il duca Leopoldo III d'Asburgo aveva i suoi possedimenti. Il duca si alleò con Zurigo e Berna. Ai cant. conf., in particolare a Berna e Lucerna e ai loro alleati, spettò il compito di respingere l'attacco. I successi di Buttisholz, Ins e Fraubrunnen (dicembre 1375) divennero il segno della supremazia militare della forze appartenenti al sistema conf., anche perché l'Austria, che aveva rifiutato di pagare una dote a Coucy, figlio di Caterina d'Austria e fratello di Leopoldo III, aveva fornito il pretesto per l'irruzione, lasciando l'azione difensiva ai Conf. Questi ultimi si ritrovarono pertanto in una posizione di supremazia militare e politica nell'ambito sviz., come poi mostrò la serie di trionfi conseguita pochi anni più tardi (Burgdorf, Sempach, Näfels, fino alla conquista dell'Argovia nel 1415).

Durante la Vecchia guerra di Zurigo (1436-50) la casa d'Asburgo-Austria sollecitò l'aiuto di Carlo VII di Francia, che colse l'occasione per impiegare al di fuori del territorio franc. le bande di mercenari rimaste prive di attività a seguito di una tregua con l'Inghilterra. I cosiddetti Armagnacchi devastarono la regione attorno a Basilea e sconfissero un piccolo schieramento di truppe conf. nella battaglia di San Giacomo sulla Birsa (26.8.1444). La pace di Ensisheim che ne seguì gettò le basi per le future relazioni tra la Conf. e la Francia.


Bibliografia
– A. Leguai, La guerre de Cent ans, 1974
– H. Berger, Der Alte Zürichkrieg im Rahmen der europäischen Politik, 1978
– J. Favier, La guerre de cent ans, 1980
– C. T. Allmand, La guerre de Cent Ans, 1989 (inglese 1988)

Autrice/Autore: Jürg Stüssi-Lauterburg / rtu