03/08/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Chapelle-sur-Moudon

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da immagini. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. VD, distr. Moudon, situato ai margini del versante sinistro della valle della Broye, comprende C. e la frazione di La Combe; (1177: Capellam; 1228: Cappella Vualdana; nell'ancien régime: Chapelle Vaudanne; fino al 1953: Chapelle). Pop: 22 fuochi nel 1416, 268 ab. nel 1764, 368 nel 1850, 323 nel 1900, 302 nel 1950, 224 nel 1970, 319 nel 2000. La fam. Chapelle è menz. a partire dal XII sec. Verso il 1338 la maggior parte del territorio di C. apparteneva ai Savoia, che vendettero a un cittadino di Moudon un vasto possedimento e alcuni diritti feudali. Su queste terre, situate accanto all'antico villaggio, si insediò un primo nucleo abitativo. Il possedimento passò agli Illens (1403), che furono i primi a portare il titolo di signori di C., in seguito ai Praroman (dal 1489 alla fine del XVIII sec.); nel 1680 questi ultimi riacquistarono dai Bernesi i diritti feudali restanti, compresi quelli di alta giustizia. Dal 1536 al 1798 C. fece parte del baliaggio di Moudon; il villaggio era amministrato da un'assemblea della comunità. La chiesa, dedicata a S. Martino, fu elevata al rango parrocchiale nel 1228; divenne filiale di Saint-Cierges dopo la Riforma. Le vetrate risalgono al XVI sec. e il campanile al 1724. Nel 1360 e nel 1888 il villaggio fu in parte distrutto da due incendi. Nel XIX sec. vennero fondate diverse soc. e una biblioteca (1858-1925). La scuola (1839), composta da una sola classe, è ancora attiva. Nel 1958 la Soc. vodese di idrocarburi procedette inutilmente a trivellazioni alla ricerca di petrolio. Com. agricolo, nel decennio 1980-90 C. ha visto sorgere piccoli complessi residenziali.


Bibliografia
– J. Besson, Chapelle à travers les âges: 1177-1977, [1987]

Autrice/Autore: Valérie Favez / pcr