Villars-sous-Yens

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Com. VD, distr. Morges, situato nella valle del Boiron; (1177: Vilars; 1349: Villar subtus Yens). Pop: 216 ab. nel 1764, 285 nel 1798, 341 nel 1850, 318 nel 1900, 251 nel 1950, 279 nel 1990, 560 nel 2000. Nel 1823 fu rinvenuto un tesoro con un centinaio di monete del III sec. d.C. Nel 1177 la cappella di V. dipendeva dall'ospizio del Gran San Bernardo. La cappella di S. Bernardo, filiale della parrocchia di Denens nel XV sec., con la Riforma fu sottoposta a Lussy-sur-Morges; venne restaurata e ampliata nel 1796. Una confraternita del S. Spirito è menz. dal 1349. Dopo la conquista bernese V. fece parte del baliaggio di Morges (1536-1798), poi dell'omonimo distr. Nel 1356 viene cit. per la prima volta una delegazione com., nel 1527 sono attestati due syndic. La costruzione della prima casa com. risale al 1804, quella della scuola al 1838 (nuovo stabile nel 1956). Il mulino di V., sulle rive del Boiron, menz. dal 1350, era ancora in funzione nel 1975. La fabbrica di laterizi (seconda metà del XVIII sec.), meccanizzata nel 1906, cessò la produzione nel 1969. Nel 1972, analogamente ad altri com. della regione, V. creò una zona residenziale a nord del villaggio.


Bibliografia
– F. Berthet, A. Humbert-Droz, Villars-sous-Yens, 1992

Autrice/Autore: François Béboux / gbp