No 18

Rusca, Luigi

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 2.9.1762 Mondonico (com. Agno), morte 1822 Valence, catt., di Agno. Figlio di Giovanni Battista, maestro muratore. Dopo gli studi a Torino, si trasferì in Russia (1783), dove per quasi due decenni fu maestro di costruzioni murarie presso la corte di Caterina II e dei suoi successori. Nominato architetto di corte nel 1802, realizzò diversi lavori nei palazzi e parchi imperiali. Fu attivo spec. a San Pietroburgo, dove eseguì anche commissioni private ed elaborò progetti per numerosi edifici (chiese, caserme e palazzi), in parte di forte impatto sulla sistemazione urbanistica della città. Con gli architetti William Hastie e Vasilij Stasov sviluppò una serie di progetti-tipo per edifici abitativi e commerciali per altre città del regno (1809-12), che ebbero larga diffusione nelle province dell'impero. Tra le realizzazioni più importanti del suo molteplice e poliedrico operato si annoverano la ricostruzione del palazzo di Tauride (1801-03) e la caserma del reggimento Belozerskij (1805-06), entrambi a San Pietroburgo. Pochi anni dopo la nomina a membro onorario dell'Acc. di belle arti di San Pietroburgo (1815), ritornò in patria (1818). Nel 1810 pubblicò una raccolta di riproduzioni dei suoi edifici.


Bibliografia
– K. Malinovskij, La famiglia Rusca a San Pietroburgo e dintorni, 2003, 40-175
– N. Navone, Bâtir pour les tsars, 2007, 59-72

Autrice/Autore: Eliana Perotti