Romanel-sur-Morges

Com. VD, distr. Morges; (967: villa Romanella). Villaggio situato sulla sponda destra della Venoge, tra Morges e Cossonay. Pop: 108 ab. nel 1764, 148 nel 1850, 166 nel 1900, 138 nel 1950, 254 nel 1980, 441 nel 2000. Appartenente ai canonici di Saint-Jean a Besançon (967), R. passò nel 1120 all'arcivescovo di Besançon e poi ai signori de Cossonay. Nel 1410 Henri de Colombier annesse R. alla signoria di Vullierens (unita a quella di Aclens). Sotto il dominio bernese (1536-1798) R. fece parte del baliaggio di Morges (dal 1539) nella castellania di Aclens. L'assemblea della comunità è cit. dal 1537. La signoria di R. fu acquistata dalla città di Morges nel 1675. Sul piano ecclesiastico il villaggio è sempre dipeso dalla parrocchia di Vullierens; l'attuale chiesa fu costruita nel 1937 in sostituzione di un'antica cappella. La ricomposizione parcellare fu realizzata nel 1954. Un tempo villaggio dedito all'agricoltura e alla viticoltura, R. conosce dalla fine degli anni 1960 uno sviluppo residenziale e industriale. La zona intercom. di Le Moulin du Choc ospita spec. la ditta Logitech SA (1981) e la sua sede europea (1993). Nel 2005 il com. registrava una forte percentuale di pendolari in entrata (153%) e in uscita (79%).


Bibliografia
– AA. VV., 700 Times, 1991

Autrice/Autore: François Béboux / gbp