Monnaz

Ex comune VD, distretto Morges, dal 2011, unitamente a Colombier (VD) e Saint-Saphorin-sur-Morges, parte del comune di Echichens; (prima del 1200: Monna; 1221: Muna). Situato sulla riva sinistra della Morges. Pop: 106 ab. nel 1764, 159 nel 1850, 139 nel 1900, 108 nel 1950, 279 nel 2000. La signoria di M. dipendeva da quella di Montricher. Sotto il dominio bernese (1536-1798), il com. fece parte del baliaggio di Morges. Il castello attuale, costruito al posto di quello medievale, fu realizzato nel XVIII sec. In un ruolo censuario a favore del capitolo di Losanna del XII sec. è menz. un diacono a M. Nel 1453 la cappella era filiale della parrocchia di Joulens (com. Echichens). Dall'introduzione della Riforma, M. appartiene alla parrocchia di Morges (filiale di Vufflens-le-Château nel periodo 1846-64). La chiesa, costruita nel 1680 (sembra a spese del signore di M., Gabriel de Vuillermin), è stata restaurata nel 1998. Il piano regolatore risale al 1981, un nuovo palazzo com. fu costruito nel 1984. Il villaggio, rimasto a lungo essenzialmente agricolo e viticolo, all'inizio del XXI sec. si era trasformato in una località soprattutto residenziale.


Bibliografia
– M. Grandjean, Les temples vaudois, 1988, 96 sg.

Autrice/Autore: François Béboux / vfe