No 61

Weber, Karl Jakob von

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 1.8.1712 Arth, morte 15.2.1764 Napoli, catt., di Arth. Figlio di Beat Jakob, Consigliere di Svitto, e di Anna Flora Zay. Fratello di Franz Dominik ( -> 24). ∞ (1739) Luisa Salzano de Luna, di una fam. dell'antica nobiltÓ napoletana. Dopo la scuola superiore nel collegio dei gesuiti di Lucerna (1729-31), studi˛ matematica al collegio Ghislieri a Pavia (1731-35). Entrato al servizio del regno di Napoli nel reggimento Tschudi, termin˛ la carriera di ufficiale come colonnello di fanteria. Ingegnere militare qualificato, dal 1748 diede un contributo determinante agli scavi archeologici di Ercolano, Pompei e Stabia. ╚ considerato uno dei fondatori dell'archeologia moderna.


Bibliografia
– C. C. Parslow, Rediscovering Antiquity: K. Weber and the Excavation of Herculaneum, Pompeii, and Stabiae, 1995

Autrice/Autore: Oliver Landolt / vfe