29/07/2010 | segnalazione | PDF | stampare | 

Puidoux

Com. VD, distr. Lavaux-Oron; (1134: Puidos). Separatosi da Saint-Saphorin nel 1810, si estende dal lago di Ginevra fino al Jorat e all'alta valle della Broye. La parte inferiore del com. comprende il villaggio di P., le frazioni di Publoz e Cremières, i vigneti di Treytorrens e del Dézaley. Quella superiore, invece, situata sui contrafforti del Mont-Pèlerin, è composta da insediamenti sparsi, dal lago di Bret e dal Mont-Chesau. Pop: 612 ab. nel 1764, 848 nel 1798, 1186 nel 1850, 1355 nel 1900, 1428 nel 1950, 2339 nel 2000. Sono state rinvenute vestigia di diverse costruzioni romane, nonché numerose tombe dell'alto ME e del pieno ME in località Sur Pierraz e nella cappella. Nel XII sec., P. apparteneva al vescovo di Losanna, che vi istituì una giurisdizione (mairie), poi incorporata in quella di Saint-Saphorin, e vi fece costruire un castello le cui rovine erano ancora visibili nel 1770. Nel 1273 ca. la torre di Marsens era un possedimento vescovile. Poco prima del 1140, i premonstratensi dell'abbazia del Lac de Joux fondarono a Rueyres (com. Chardonne) un priorato femminile, sostituito fra il 1193 e il 1210 da una comunità maschile e, nel 1259, declassato allo statuto di grangia. La localizzazione di questo priorato maschile a P., sulla sponda del lago di Bret, non è corretta. Durante l'ancien régime, il villaggio costituiva un terzo della comunità (grande paroisse) di Saint-Saphorin (disponeva di sei deputati nel Consiglio dei Diciotto e 12 nel Consiglio dei Trentasei). Attribuito al baliaggio di Losanna (1536-1798), passò in seguito al distr. di Lavaux (1798-2006). Sul piano ecclesiastico P. fece capo a Saint-Saphorin e poi, dal 1734, a Chexbres. La cappella di S. Nicola (X-XI sec.), ristrutturata nel 1394, fu ampliata nel 1746 e restaurata nel 1976. La Fondazione Crêt-Bérard - Maison de l'Eglise et du Pays, inaugurata nel 1953, è un centro di incontro e di ritiro della Chiesa evangelica rif. del cant. Vaud. Il lago di Bret fornisce l'energia elettrica (1871) e l'acqua potabile (1876) a Losanna. La stazione ferroviaria di P.-Chexbres, sulla linea Losanna-Berna, venne inaugurata nel 1862. Fino agli anni 1970-80 l'agricoltura (cereali, allevamento, economia lattiera), la viticoltura e la selvicoltura costituivano le principali attività di P. (nel 2005 il settore primario offriva ancora il 15% dei posti di lavoro nel com.). L'apertura dell'autostrada A9 (1974) ha favorito lo sviluppo di una zona industriale e artigianale nella pianura del Verney. Nel 2000 i due terzi della pop. attiva erano pendolari in uscita verso Vevey, Losanna, Chexbres e Montreux.


Bibliografia
– P. Bissegger, C. Jaccottet, La chapelle de Puidoux, 1977
– E. Muller, Puidoux au cœur de Lavaux, 1982
– M. Grin, Pierres vivantes, 1989
HS, IV/3, 495-500

Autrice/Autore: La redazione / gbp