• <b>Crissier</b><br>La chiesa e la casa parrocchiale nel 1830; acquatinta acquerellata di  Samuel Weibel (Musée historique de Lausanne).

Crissier

Com. VD, distr. Losanna dal 1803, situato a ovest di Losanna; (1199: Crissiaco; 1228: Crissie). Pop: 34 fuochi nel 1416, 26 nel 1550, 261 ab. nel 1764, 511 nel 1850, 875 nel 1900, 1192 nel 1910, 2068 nel 1950, 6577 nel 2000. La località Châtelard, che dominava la Sorge, fu abitata tra il 3000 e il 1800 a.C. Il com. era situato sulla via romana che conduceva al Gran San Bernardo. Villa ai piedi della collina di Montassé; fondamenta romane al Timonet. Nell'alto ME C. costituiva una prebenda del capitolo di Losanna. La giustizia era esercitata da un maior e da un ministeriale (métral), funzioni talvolta assolte dalla stessa persona. Attorno al 1418 l'ufficio di maior passò alla fam. vallesana dei de Monthey, poi per alleanza a Jean Daux. Acquisito da Isbrand de Crousaz nel 1595 in seguito alla congiura d'Isbrand Daux, fu trasformato in signoria; questa passò ai de Martines, poi, nel 1732, fu acquisita da Losanna. Berna esercitò tuttavia il suo diritto di rivalsa sui feudi e affidò l'amministrazione della giustizia a un balivo. Nel 1764 il com. era amministrato da un'assemblea della comunità, ma C. aveva avuto anticamente un Consiglio. C. fece parte del distr. di Morges durante l'Elvetica. La parrocchia è menz. dal 1228; la chiesa di S. Saturnino fu ricostruita dopo la Riforma nel 1595 e restaurata nel 1907. Il castello data della fine del XVII sec. Sulla Mèbre vi sono due mulini. Benché il com. sia attraversato dalla ferrovia dalla metà del XIX sec. (stazione a Renens), le industrie si sono installate solo nel XX sec.: filtri di sigarette e di carta (Baumgartner, 1912), mattonaia (1958), circuiti stampati (Bentronic, 1961), macchinari per la manutenzione delle vie ferrate (Matisa, 1962), strumenti per misurazioni (Ruegger, 1967); nel com. sono sorti anche due centri commerciali, uno nel 1972 (Migros e altri negozi) e l'altro nel 2001 (Coop-Lemano). L'autostrada A1 a nord del com. completa il sistema delle vie di comunicazione. Il centro di C. mantiene la sua vocazione residenziale e il nord resta agricolo. Lo sviluppo demografico ha portato alla creazione di un consiglio com. nel 1906.

<b>Crissier</b><br>La chiesa e la casa parrocchiale nel 1830; acquatinta acquerellata di  Samuel Weibel (Musée historique de Lausanne).<BR/>
La chiesa e la casa parrocchiale nel 1830; acquatinta acquerellata di Samuel Weibel (Musée historique de Lausanne).
(...)


Bibliografia
– C. Rapin, «Villas romaines des environs de Lausanne», in Etudes de lettres, n. 1, 1982, 29-47
– P. Delacrétaz, Crissier au temps jadis, 1989

Autrice/Autore: Michel Depoisier / mfe