15/02/2012 | segnalazione | PDF | stampare | 

Romairon

Ex. com. VD, distr. Jura-Nord vaudois, dal 2011 forma, insieme a Fontanezier, Vaugondry e Villars-Burquin, il nuovo com. di Tévenon; (1403: Romeyron). Villaggio situato in una zona montana tra il massiccio dello Chasseron e il Mont Aubert, al confine con il Val-de-Travers. Pop: 68 ab. nel 1798, 77 nel 1850, 95 nel 1900, 43 nel 1950, 37 nel 2000. Nel ME R. apparteneva ai signori de Montagny. Sotto il dominio bernese fece parte della circoscrizione giudiziaria (métralie) di Bonvillars nel baliaggio comune di Grandson (1484-1798); in seguito fu annesso al distr. di Grandson (1798-2006). Sul piano ecclesiastico R. dipese dalla parrocchia di Saint-Maurice (com. Champagne) fino al 1897, poi da quella di Villars-Burquin (suffraganea fino al 1917). Tra il 1899 ca. e il 1975 fu attiva, sul confine tra R. e Vaugondry, una scuola secondaria. Nel 1979 promosse, insieme al com. di Fontanezier, una ricomposizione parcellare; il piano regolatore risale al 1990. Fino alla seconda guerra mondiale gli ab. possedevano vigneti a Champagne e a Bonvillars (torchio del 1655). All'inizio del XXI sec. R. era un com. rurale (allevamento, produzione lattiera, cerealicoltura e coltivazione di patate). L'alpeggio di La Rondenoire e i pascoli estivi di La Combaz (proprietà di Bonvillars dal 1795) sono mete turistiche.


Bibliografia
Feuille des avis officiels du canton de Vaud, 5.6.1979; 28.10.1986
Histoire du Cercle des amis et du Pied-de-La-Côte, 1990

Autrice/Autore: François Béboux / gbp