04/11/2009 | segnalazione | PDF | stampare | 

Onnens (VD)

Com. VD, distr. Jura-Nord vaudois, situato tra le pendici del Mont Aubert e il lago di Neuchâtel; (1228: Unens). Pop: 258 ab. nel 1803, 328 nel 1850, 341 nel 1900, 275 nel 1950, 223 nel 1970, 397 nel 2000. Nel XIX sec. sono stati individuati diversi villaggi lacustri del Neolitico e dell'età del Bronzo. Gli scavi compiuti tra il 1996 e il 2004 durante la costruzione dell'autostrada A5 hanno portato alla luce numerose vestigia (focolari, tumuli, abitati, sepolture, strade) di un periodo compreso tra il Mesolitico e l'epoca moderna. Nel ME O. formava una giurisdizione (mayorie) dotata di una corte di giustizia costituita dal maior, da un curiale e da 12 giudici, dipendente dalle terre di Montagny, con cui fu integrata nel baliaggio comune (1484-1798) e poi nel distr. (1798-2006) di Grandson. La chiesa di S. Martino, che nel ME fece capo alla certosa di La Lance, è ornata da affreschi del XV sec., raffiguranti la Deposizione e il Giudizio universale, e da vetrate realizzate da Józef Mehoffer. Eretto a parrocchia nel 1228, in seguito alla Riforma O. costituì con Bonvillars un com. parrocchiale, incorporato nel 1846 in quello di Concise. Le principali attività economiche erano l'agricoltura e la viticoltura, cui si affiancava la selvicoltura. Le Fabriques de tabac réunies (Philip Morris Europe SA) avevano a O. un magazzino (1973) e uno stabilimento di produzione di sigarette (1990). L'apertura dell'autostrada A5 (2005) ha favorito lo sviluppo residenziale del com.; nel 2000 i due terzi della pop. attiva erano pendolari in uscita. Nel 2005 il settore primario offriva il 15% dei posti di lavoro. Il sito di importanza nazionale di La Chassagne è stato incluso nell'inventario fed. dei prati e pascoli secchi.


Bibliografia
– V.-H. Bourgeois, Au pied du Jura, 1906 (19823)
– R. Pictet, Les Mayor d'Onnens, 1985

Autrice/Autore: Robert Pictet / frm