• <b>Fiez</b><br>La chiesa e la casa parrocchiale nel 1832; acquaforte acquerellata di  Samuel Weibel (Musée historique de Lausanne).

Fiez

Com. VD, distr. Grandson dal 1798; (885: Figiaco). Villaggio situato ai piedi del Giura, sulla sponda sinistra dell'Arnon, possiede un'enclave a nord del Chasseron, con diversi chalet. Pop: 40 fuochi nel 1416, 248 ab. nel 1798, 337 nel 1850, 399 nel 1900, 270 nel 1950, 209 nel 1970, 345 nel 2000. A F. sono stati rinvenuti i resti di una villa (con una scultura di leone). Nel IX sec. F. era un possedimento reale; in seguito passò al vescovo di Losanna e alla signoria di Grandson e fu poi donato al priorato di S. Giovanni Battista di Grandson, che lo conservò fino alla Riforma. Dal 1476 al 1798 F. fu il centro di una circoscrizione giudiziaria (métralie) del baliaggio comune di Grandson, con corte di giustizia e Consiglio generale. Il com. era amministrato dall'assemblea della comunità. La chiesa di S. Clemente, parrocchiale dal XII sec., venne ricostruita nel 1596 e nel 1716-17. Una cartiera fu attiva nel com. al più tardi dalla fine del XV sec. fino al 1570; un'altra è menz. nel 1738. Nel XVIII sec. è attetstata una tintoria e nel XIX sec. una fabbrica di cioccolato. Alla fine del XX sec. la pop. era impiegata nel settore primario oppure lavorava a Grandson e Yverdon.

<b>Fiez</b><br>La chiesa e la casa parrocchiale nel 1832; acquaforte acquerellata di  Samuel Weibel (Musée historique de Lausanne).<BR/>
La chiesa e la casa parrocchiale nel 1832; acquaforte acquerellata di Samuel Weibel (Musée historique de Lausanne).
(...)


Bibliografia
– V.-H. Bourgeois, Au pied du Jura, 1906 (19823)
– M. Bossert, «Le lion sur la fontaine de Fiez (VD)», in ASSPA, 73, 1990, 95-111
– S. Corsini (a cura di), Le livre à Lausanne, 1993, 234 sg.

Autrice/Autore: Philippe Heubi / gbp