06/09/2005 | segnalazione | PDF | stampare | 

Corcelles-près-Concise

Com. VD, distr. Grandson dal 1798, si estende dal lago di Neuchâtel al Mont Aubert; (885: Corceles; 888: Corcella). Pop: 152 ab. nel 1798, 229 nel 1850, 295 nel 1888, 279 nel 1900, 220 nel 1950, 201 nel 1970, 278 nel 2000. Alcune scoperte archeologiche hanno portato alla luce un gruppo di quattro menhir (tre del Neolitico, uno eretto nel 1843 in sostituzione), cinque stazioni litorali di cui due del Neolitico e una del Bronzo finale, un'azienda rurale dell'inizio dell'età del Ferro e infine tombe dell'alto ME. Creata nel 1376 da Hugues de Grandson, la signoria di C. appartenne successivamente a diverse fam. Annessa al baliaggio comune di Grandson nel 1476, nella circoscrizione giudiziaria (métralie) di Concise, dal 1710 al 1766 fu possedimento dei Python di Friburgo. Acquistata da Pierre-Henri Meuron, che nel 1780 vi costruì un castello, la signoria conservò fino alla fine dell'ancien régime una corte di alta giustizia. Tale fatto provocò regolarmente delle tensioni tra signore e balivo. Il villaggio era gestito da un'assemblea della comunità. Nel 1839 venne costruito il municipio, nel 1973 una sala polivalente, e nel 1956 (dal 1974 con Concise) un depuratore. C. fa capo da sempre alla parrocchia di Concise. L'economia si basa sulla viticoltura; nella località vi sono delle cascine per l'alpeggio. Nel 1954 venne realizzata una lottizzazione delle sponde del lago per una quarantina di abitazioni secondarie.


Bibliografia
– L. Junod, «Esquisse de l'histoire de la seigneurie de Corcelles près Concise [sic]», in RHV, 1959, 1-8
– «Chronique archéologique 1994», in RHV, 1995, 410 sg.

Autrice/Autore: Philippe Heubi / czu