Haab [Hab]

Fam. di donzelli della città di Zurigo, il cui primo esponente noto è Hans, originario di Meilen, ammesso alla cittadinanza zurighese nel 1382. Uno Jakob è cit. quale membro del Gran Consiglio nel 1390. La genealogia è certa a partire da Johannes (morte 1483), che nel 1464 ricevette il blasone dall'imperatore Federico III. Suo fratello Heinrich (morte 1504, senza discendenti) fu maestro della corporazione dei fornai e dei mugnai dal 1473; deposto e multato nel 1489 in quanto amico di Hans Waldmann, fu riabilitato e insediato nuovamente nella sua funzione nel 1490. Il casato ebbe un ruolo di spicco nella politica zurighese del XV-XVII sec., annoverando nove balivi (otto Obervögte e un Landvogt), due balivi imperiali e sei membri del Piccolo Consiglio (quali rappresentanti delle corporazioni dei fornai e dei mugnai e dello Zafferano e della Konstaffel). Dal 1547 al 1720 gli H. detennero un seggio nella soc. degli Schildner zum Schneggen, nel XVII sec. addirittura due. Il politico più noto della fam., attiva soprattutto al servizio dello Stato, fu il borgomastro Johannes ( -> 1); l'ultimo discendente maschio morì nel 1820 a Klagenfurt.


Bibliografia
– C. Keller-Escher, Promptuarium genealogicum, s.d. (presso ZBZ)

Autrice/Autore: Katja Hürlimann / vfe