• <b>Frédéric Haldimand</b><br>Ritratto del governatore della provincia del Québec; olio su tela realizzato attorno al 1783 da un artista sconosciuto (Bibliothèque cantonale et universitaire Lausanne; fotografia Claude Bornand).

No 1

Haldimand, Frédéric

nascita 11.8.1718 (François Louis Frédéric) Yverdon, morte 5.6.1791 Yverdon, rif., di Yverdon. Figlio di François Louis, notaio, membro di tribunale, e di Marie-Madeleine de Treytorrens. Nipote di François-Frédéric de Treytorrens. Celibe. Entrato al servizio della Prussia nel 1740 e dell'Olanda nel 1748 (Guardie sviz., con il grado di tenente colonnello dal 1750), strinse amicizia con Henri Louis Bouquet. Entrambi si arruolarono nel 1756 nelle truppe inglesi (nel reggimento reale americano). Durante la guerra dei Sette anni, H. difese Fort Oswego (1759) e conquistò Montréal (1760). Governatore militare di Trois-Rivières (1762-64) e generale di brigata (1765), subentrò a Bouquet in Florida (1767-73). Di stanza a New York e a Boston allo scoppio della guerra di indipendenza, non poté diventare comandante perché originario di un Paese straniero. Dopo un soggiorno a Londra (1775-76), nel 1777 si recò a Yverdon per acquistare la proprietà di Champ-Pittet. Nominato comandante in capo e governatore della provincia del Québec nello stesso anno, entrò in carica nel giugno del 1778. H. riuscì a impedire al Québec di seguire l'esempio delle 13 colonie, lo difese dalle truppe americane, persuase i coloni franc. che i loro interessi sarebbero stati difesi in modo più efficace dagli Inglesi piuttosto che dagli Americani, accolse i coloni lealisti rifugiatisi nella provincia e si garantì il sostegno degli Indiani delle sei nazioni irochesi. Durante le trattative di pace (1783) non riuscì tuttavia a impedire che Londra cedesse agli Americani i territori dell'ovest, operazione che si rivelò negativa per gli Indiani. Partito in congedo per Londra nel 1784, fu sostituito alla carica di governatore nel 1786 e non ottenne ulteriori nomine. Si dedicò quindi alla vita mondana di Londra, e morì a Yverdon durante uno dei suoi abituali soggiorni. Dopo aver vissuto a lungo in condizioni di povertà, raggiunse una posizione agiata: oltre ad alcuni possedimenti nell'America settentrionale, era proprietario di una casa a Mayfair (Londra), di una casa signorile a Yverdon e di una residenza di campagna a Champ-Pittet. Fu nominato cavaliere dell'ordine del Bagno nel 1785.

<b>Frédéric Haldimand</b><br>Ritratto del governatore della provincia del Québec; olio su tela realizzato attorno al 1783 da un artista sconosciuto (Bibliothèque cantonale et universitaire Lausanne; fotografia Claude Bornand).<BR/>
Ritratto del governatore della provincia del Québec; olio su tela realizzato attorno al 1783 da un artista sconosciuto (Bibliothèque cantonale et universitaire Lausanne; fotografia Claude Bornand).
(...)


Bibliografia
Dictionnaire biographique du Canada, 4, 859-861; 5, 977-995
– AA. VV., Histoire d'Yverdon, 2, 2001, 179, 240; 3, 1999, 261

Autrice/Autore: Lucienne Hubler / cpi