25/01/2005 | segnalazione | PDF | stampare | 

Fey

Com. VD, distr. Echallens dal 1798, situato nel Gros-de-Vaud; (1228: Fei). Pop: 26 fuochi nel 1302, 13 nel 1453, 295 ab. nel 1699, 259 nel 1764, 319 nel 1798, 513 nel 1850, 447 nel 1880, 476 nel 1900, 384 nel 1950, 306 nel 1970, 422 nel 2000. F. dipendeva dalla signoria di Bercher, che nel XII sec. apparteneva ai signori de Cossonay e in seguito passò nelle mani di diversi signori. Dal 1536 al 1798 parte del baliaggio bernese di Yverdon, era amministrata dall'assemblea della comunità e da colui che la guidava (gouverneur). La chiesa di S. Stefano, menz. nel 1166, parrocchiale nel 1228, divenne filiale di Bercher con la Riforma. Fu ricostruita nel 1702. Dal 1889 F. possiede una stazione ferroviaria sulla linea Losanna-Echallens-Bercher. Il com. ha conosciuto un declino demografico dagli anni 1920-30 (chiusura della fabbrica di latte condensato Nestlé a Bercher) al 1960. Nel 2000 i tre settori fornivano ciascuno un terzo dei posti di lavoro; più dei due terzi della pop. attiva lavoravano fuori com. Un nuovo stabile scolastico è stato costruito nel 1966.


Bibliografia
– R. Paquier, Histoire d'un village vaudois: Bercher, 1972
– M. Grandjean, Les temples vaudois, 1988, 134 sg.
– D. Décosterd, Région du Gros-de-Vaud: programme de développement, 3 voll., 1990

Autrice/Autore: Marianne Stubenvoll / gbp