Senarclens

Com. VD, distr. Morges; (1011: Senerclens). Comprende la frazione di Soveillame. Pop: 11 fuochi nel 1476, 20 nel 1550, 16 nel 1603, 157 ab. nel 1764, 184 nel 1850, 198 nel 1900, 183 nel 1950, 349 nel 2000. Sono stati rinvenuti resti di insediamenti galloromani in località En Verniaz, a Soveillame e in località En Condémines (con necropoli), un cimitero altomedievale in località En Châtonnaires e un'altura fortificata con fossato. Nel 1164 è menz. un cavaliere de S. La località era allora un feudo dipendente dalla signoria di Cossonay. Nel 1584 Georges-François de Charrière fece trasformare completamente la fortezza, di cui si è conservata solo una torre. Il villaggio, eretto a signoria nel 1597, fu amministrato da un'assemblea della comunità. Fece parte del baliaggio bernese di Morges (1539-1798) e poi del distr. di Cossonay (1798-2006). Nel 1222 e 1228 S. è attestato quale parrocchia con il patrocinio di S. Nicola; nel 1285 aveva già perso questa funzione e da allora dipese dalla parrocchia di Cossonay. Non si sono conservate tracce dell'antica chiesa. Nel 1678 il villaggio fu colpito da un incendio. La sala com. venne realizzata nel 1982. Dagli anni 1970-80 la costruzione di case unifam. ha favorito la crescita demografica; nel 2000 oltre due terzi della pop. attiva erano pendolari in uscita.


Bibliografia
– L. de Charrière, Les fiefs nobles de la baronnie de Cossonay, 1858, 206-289

Autrice/Autore: François Béboux / luc