Madran

Fam. di Uri attiva nel servizio straniero e nell'industria mineraria, attestata dal XV al XVIII sec., verosimilmente originaria di Madrano (com. Airolo), da cui deriverebbe il patronimico (utilizzato solo dopo il trasferimento nel cant. Uri). Il primo esponente noto Ŕ Peter, menz. nel 1499, che morý nei pressi di Hard combattendo nelle file urane. Peter e Heini acquisirono la cittadinanza nel 1509 risp. nel 1532. Stabilitisi ad Altdorf e a Silenen, i M. erano attestati quali possidenti fondiari, commercianti, mercenari e proprietari di miniere a Uri, Svitto e nella valle di Blenio. Imparentata tra l'altro con gli a Pro, i Tresch, gli Stricker, i Lusser e gli Imhof, la fam. conobbe una rapida ascesa sociale. Nella seconda metÓ del XVI sec. i M. fecero parte del ceto dirigente di Altdorf e compirono missioni diplomatiche a livello cant. e fed. Johann Jakob ( -> 1) fu inviato alla Dieta fed. Sfruttate dai M. almeno fino al 1631, le miniere non furono molto redditizie; l'influenza politica della fam. rimase quindi limitata. I M. si estinsero nella seconda metÓ del XVIII sec.


Archivi
– Collez. Friedrich Gisler presso StAUR
Bibliografia
– J.-P. Jenni, źDer alte Bergbau am Bristenstock (Kt. Uri)╗, in Mineralienfreund, 9, 1971, fasc. 3/4

Autrice/Autore: Hans Stadler / vfe