Champmartin

Ex comune VD, distretto Broye-Vully, dal 2002 parte del comune di Cudrefin (in seguito a una procedura avviata nel 1997); (1425: Champmartin). Piccolo villaggio situato lungo la strada, sulla riva orientale del lago di Neuchâtel. Pop: 5 fuochi nel 1550, 83 ab. nel 1764, 57 nel 1850, 41 nel 1900, 36 nel 1950, 25 nel 1960, 33 nel 2000. Sono stati rinvenuti un sito dell'età del Bronzo, oggetto di scavi negli anni 1855, 1881 e 1920, e un tumulo nel bosco di Charmontel. Nel ME il villaggio faceva parte della castellania di Cudrefin, che fra il 1536 e il 1798 venne incorporata nel baliaggio bernese di Avenches. C. fece poi parte del distr. di Avenches (fino al 2006). Nel 1382 il com. riacquistò alcuni pascoli e il diritto di nominare le guardie campestri (messellerie) che appartenevano a Guillaume de Grandson. Nel XVIII sec. il com. era amministrato da un'assemblea della comunità. Fondata nel 1681, la scuola venne chiusa nel 1890. C. ha sempre fatto capo alla parrocchia di Montet-Cudrefin. A C., villaggio agricolo, fino al 1984 è stata praticata la coltura di ortaggi destinati ai mercati di Neuchâtel. A partire dal 1950, sullo sperone roccioso che domina il lago sono state edificate residenze secondarie; in seguito alla decisione di proteggere il canneto della Grande-Cariçaie, gli chalet sorti nel decennio 1930-40 sulla riva sono destinati a scomparire.


Autrice/Autore: Gilbert Marion / pcr