Montherod

Com. VD, dal 2006 distr. Morges, situato sulla riva destra dell'Aubonne; (1344 ca.: Monterot). Comprende il villaggio di M. (lungo una delle strade di accesso al passo di Le Marchairuz) e alcune fattorie isolate. Pop: 168 ab. nel 1764, 324 nel 1850, 265 nel 1900, 221 nel 1950, 439 nel 2000. A M. è stata rinvenuta una pietra cuppelliforme. Una confraternita di S. Spirito, che riuniva anche ab. di Bougy-Saint-Martin (com. Aubonne), è attestata dal 1307. Alla fine del XV sec. le vicende dell'ass. religiosa si confondono con quelle del com., che nel 1491 acquistò, insieme ad altri, pascoli sulle alture del Giura. M. fece parte della signoria (1344), del baliaggio (1701-98) e del distr. (1798-2006) di Aubonne. La chiesa di S. Apro, dipendente dal capitolo di Ginevra, con la Riforma fu annessa alla parrocchia rif. di Aubonne. Un antico mulino si trovava sull'Armary. La stazione ferroviaria lungo la linea Allaman-Aubonne-Gimel fu in servizio dal 1896 al 1956; in seguito il collegamento fu garantito da una linea di autobus. M. ospita un museo del legno e l'Arboretum nazionale della valle di Aubonne (1968). Il com. dispone di un centro di medicina sociale e psichiatria. Il piano regolatore risale al 1994. Nel 2000 vi erano 11 aziende agricole (colture e allevamento).


Bibliografia
– P. Delacrétaz, Quelques biefs pas comme les autres, 1991

Autrice/Autore: Germain Hausmann / vfe