Longirod

Com. VD, distr. Nyon; (1267: Longirot). Situato ai piedi del Giura, lungo una delle strade di accesso al passo di Le Marchairuz, comprende il villaggio di L. e alcune fattorie isolate. Pop: 185 ab. nel 1764, 335 nel 1850, 309 nel 1900, 231 nel 1950, 215 nel 1980, 344 nel 2000. Sono stati rinvenuti alcuni megaliti (fra cui la pietra di Outard, dichiarata monumento storico), una tomba della cultura di La Tène, resti di un insediamento dell'epoca romana e alcune tombe medievali. La grangia di Outard (grangia de Altari) appartenne dal 1165 all'abbazia di Bonmont. Nel XIII sec. L. venne ceduto in feudo ai signori d'Aubonne; da allora condivise il destino dell'omonima signoria. Il com. fece parte del distr. di Aubonne dal 1798 al 2006. I pascoli nel Giura, incorporati al com. nel 1380, furono all'origine di numerosi processi. Dopo aver fatto capo alla parrocchia di Burtigny, nel 1667 L. fu eretto a parrocchia autonoma con Saint-George e Marchissy. La cappella di S. Teodulo fu costruita nel 1440 e restaurata nel 1885 e nel 1932. Nel 1788 un incendio distrusse tre quarti del villaggio. L. è rimasto un com. agricolo, dedito all'allevamento (dal 1928 è sede di una latteria-caseificio) e allo sfruttamento dei boschi.


Bibliografia
– J.-L. Badel-Grau, Longirod et ses environs, 1900 (19872)
Longirod: 1788-1988, 1988

Autrice/Autore: Germain Hausmann / gbp