Thurn, von

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Influente fam. di baroni al servizio del principato abbaziale di San Gallo. Capostipite è considerato Ludwig, farmacista immigrato da Costanza, dal 1613 cittadino di Wil (SG) e Consigliere nonché funzionario di corte del principe abate di San Gallo. Nel 1627 acquisì la bassa giurisdizione di Bichwil con le fortezze di Eppenberg e Gielsberg. Nel XVII e XVIII sec. la fam. raggiunse la massima importanza politica e socioeconomica. Fidel ( -> 1), figlio di Ludwig, acquistò nel 1676 la signoria giurisdizionale di Berg (TG) e nello stesso anno il castello di Wartegg. Fece costruire una tomba di fam. nella chiesa parrocchiale di Rorschach. Nel 1733 il principe abate Joseph von Rudolphi accordò al casato di portare l'appellativo von T.-Valsassina pur senza appartenere al rango di conti.

Nel 1712 la fam. si suddivise in due rami. Joseph, figlio di Fidel, a Berg (TG) diede origine alla linea più antica, i cui discendenti maschi furono attivi al servizio del vescovo di Costanza. Vi appartenne anche Johann Theodor ( -> 2), Consigliere di Stato turgoviese. Questo ramo si estinse nel 1893 con Thekla Maria Auguste, moglie del barone von Schönau-Wehr.

Gall Anton, un altro figlio di Fidel, diede vita alla linea più recente dei signori residenti nel castello di Wartegg, che rimasero al servizio del principe abate come balivi (Obervögte) di Rorschach e Rosenberg a Berneck nel Rheintal. Maria Anna, figlia di Friedrich Michael, abiatico di Gall Anton, sposò nel 1812 un conte von Quadt-Wykradt. Dopo la morte di Anton (1831), fratello celibe di Maria Anna, e il decesso di quest'ultima nel 1867, tale ramo si estinse anche in linea femminile. Johann Victor ( -> 3), figlio di Gall Anton, diede origine nel 1758, con l'acquisto della signoria giurisdizionale di Blidegg, a un ramo collaterale, che si estinse nel 1851.


Archivi
– Fondi presso Archivio dell'abbazia di San Gallo, castello di Bruchhausen nella Renania settetrionale-Vestfalia e Archivio dei principi von Quadt-Wykrath a Isny in Algovia
Bibliografia
– A. Engelmann, «Überlegungen zur Abstammung der Schweizer Thurn von Valsassina», in Genealogie, 21, 1993, 464-474
SGGesch., 3, 60 sg.; 4, 26 sg.

Autrice/Autore: Peter Erhart / frm