Hochreutiner [Hochrütiner]

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Fam. di cittadini di San Gallo, il cui nome deriva dal toponimo Hochrüti, più volte attestato nell'Appenzello. Gli H. sono documentati ad Appenzello e Speicher attorno al 1450. Il primo membro della fam. menz. a San Gallo è Ulrich (1426), capostipite del ramo più antico, tuttora esistente, a cui appartennero Heinrich ( -> 2), borgomastro, ma soprattutto esponenti del ceto medio urbano, in particolare rilegatori e pasticcieri. Leonhard (1707-1767) fondò il negozio di ferramenta Hochreutiner (oggi Debrunner Acifer). Un ramo più giovane, apparentemente originario di Costanza, comparve a San Gallo nel 1479 con Dominik, fondatore di questa linea. I suoi membri facevano parte del patriziato cittadino, attivo nel commercio, e per generazioni rivestirono ruoli di primo piano in ambito economico e politico. Personalità di spicco furono Jakob ( -> 3) e Christoph ( -> 1). Il ramo di Costanza si estinse alla fine del XVIII sec.


Bibliografia
– A. Bodmer, «Die Hochreutiner», in Der Schweizer Familienforscher, 22, 1955, 27-37
– H. C. Peyer, Leinwandgewerbe und Fernhandel der Stadt St. Gallen von den Anfängen bis 1520, 2 voll., 1959-1960

Autrice/Autore: Stefan Gemperli / srg