No 1

Tencalla, Carpoforo

nascita 10.9.1623 Bissone, morte 9.3.1685 Bissone, catt., di Bissone. Figlio di Gian Giacomo e di Giulia Bianchi, di Campione d'Italia. ∞ (1648) Prassede Lezzeni, di San Mamete (oggi com. Valsolda, Lombardia). Formatosi come pittore in ambito milanese e nella bottega di Isidoro Bianchi, suo parente, dopo le prime prove lombarde, esemplificate dal Martirio di S. Lorenzo (1650 ca.) conservato nella collegiata di Lucignano (Toscana), dal 1655 realizz˛ grandi cicli pittorici in residenze, castelli, monasteri e chiese al servizio della ricca committenza asburgica. Attivo in diverse regioni dell'Europa centrale (Austria superiore, Stiria, Moravia, Boemia, Slovacchia e Baviera), divenne pure pittore di corte nella Vienna di Leopoldo I (1667). Fino all'ultima opera nel duomo di Passau (1679-85), fu tra i protagonisti del rinnovamento in chiave barocca della grande pittura murale, scenografica e monumentale.


Bibliografia
DBAS, 1031
C. Tencalla da Bissone, cat. mostra Rancate, 2005

Autrice/Autore: Ivano Proserpi