23/01/2003 | segnalazione | PDF | stampare

Brontallo

Com. TI, distr. Vallemaggia; villaggio situato su un terrazzo del versante destro della valle Lavizzara a 717 m. Fino all'inizio del XV sec. B. e Menzonio formavano un solo com. e, con Bignasco e Cavergno, una vicinanza a sé. Pop: 227 ab. nel 1669, 90 nel 1795, 173 nel 1850, 133 nel 1900, 92 nel 1950, 50 nel 2000. La chiesa di S. Maria e S. Giorgio, già attestata nel XV sec., fu ricostruita nel XVI sec. e restaurata più volte. Il com. fece parte della parrocchia di Cevio insieme con Menzonio fino al 1513; la separazione da quest'ultimo com. risale al 1655. La pop. raggiunse i valori più elevati nel XVII sec.; il calo degli ab., già iniziato nel XVIII sec., riprese e si accentuò nel XX sec. L'economia della regione si basò per secoli sulla pastorizia e sull'agricoltura, che occupano oggi meno di un terzo degli attivi. La strada che collega il villaggio con il fondovalle è stata ultimata nel 1955. Il com. ha un tasso elevato di residenze secondarie.


Bibliografia
– B. Donati, «Brontallo un villaggio da salvare», in Valmaggia Viva, 1974, 39-45

Autrice/Autore: Daniela Pauli Falconi