19/08/2008 | segnalazione | PDF | stampare | 

Iragna

Com. TI, distr. Riviera; villaggio posto sulla sponda destra del fiume Ticino; (1210: Inagna). Pop: ca. 400 ab. nel 1567, 209 nel 1801, 374 nel 1850, 344 nel 1900, 260 nel 1950, 491 nel 2000. I. era una delle dieci vicinie che formavano il com. di valle leventinese. Dell'antico distr. valligiano fece parte fino al 1441, quando, con la cessione temporanea della Leventina a Uri, venne integrata, con Lodrino e frazioni, in un nuovo vicariato ducale posto sotto l'autoritÓ di un ufficiale scelto dai vicini stessi. La chiesa, dedicata ai SS. Eusebio e Gaudenzio, Ŕ attestata nel 1210. Nella prima metÓ del XVII sec. la pop. di I. fu coinvolta in una fitta sequela di processi per stregoneria. Attraversata da una via alternativa ai percorsi tradizionali che passavano per Biasca, I. era sede di un ospizio (menz. nel 1288) che dipendeva da quello di Pollegio. Alle selve castanili di I. erano interessati pure ab. dei villaggi della media e alta Leventina. Come per i com. limitrofi, l'estrazione del granito, iniziata in grande stile alla fine del XIX sec., rappresenta una delle maggiori risorse locali.


Fonti
MDT, serie 2
Bibliografia
Il Comune, 1978, 165-179
– G. Chiesi, Lodrino, 1991

Autrice/Autore: Giuseppe Chiesi