• <b>Gabriel Lory (padre)</b><br>Il pittore davanti al suo cavalletto; olio su tela realizzato attorno al 1825 da  David Sulzer (Bernisches Historisches Museum).

No 2

Lory, Gabriel (padre)

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

battesimo 20.6.1763 Berna, morte 12.11.1840 Berna, di Stalden im Emmental (oggi com. Konolfingen). Figlio di Niklaus, vetturino, e di Elisabeth Stucki. ∞ 1) Wilborada Fehr; 2) (1816) Barbara Fuchser. Si formò come paesaggista e acquerellista probabilmente sotto la guida di Caspar Wolf e Johann Ludwig Aberli. In seguito lavorò come colorista a Ginevra con Bacler d'Albe e Jean-François Albanis Beaumont e presso l'editore Bartholomäus Fehr, suo futuro cognato, a San Gallo. Insieme a Simon Daniel Lafond e Karl Ludwig Zehender pubblicò acqueforti al tratto acquerellate di vedute sviz. Intorno al 1797, a Herisau, curò la pubblicazione di una raccolta di vedute di Mosca e San Pietroburgo. Jean-Frédéric d'Ostervald lo assunse nel 1805 come illustratore del Viaggio pittoresco da Ginevra a Milano per il Sempione a Neuchâtel. Tornato a Berna nel 1812, eseguì disegni per le Alpenrosen e collaborò ai progetti editoriali del figlio.

<b>Gabriel Lory (padre)</b><br>Il pittore davanti al suo cavalletto; olio su tela realizzato attorno al 1825 da  David Sulzer (Bernisches Historisches Museum).<BR/>
Il pittore davanti al suo cavalletto; olio su tela realizzato attorno al 1825 da David Sulzer (Bernisches Historisches Museum).
(...)


Bibliografia
– C. de Mandach, Deux peintres suisses, 1920
– AA. VV., Voyage pittoresque de Genève à Milan par le Simplon 1800-1820, 1994
DBAS, 651 sg.

Autrice/Autore: Tapan Bhattacharya / sma